Tu sei qui:

Cos'è il cloud decentralizzato?

Il cloud decentralizzato è un’infrastruttura di cloud computing che utilizza una rete distribuita di computer e server, anziché un singolo server centrale, per gestire, elaborare e archiviare i dati. Invece di affidarsi a un unico provider di servizi cloud, i dati sono distribuiti in nodi della rete in modo che non ci sia un unico punto di controllo centrale.

Ci sono alcune tecnologie emergenti che stanno cercando di rendere possibile l’utilizzo di cloud decentralizzati, come ad esempio:

Blockchain: La tecnologia blockchain permette di creare reti distribuite e sicure in cui le transazioni possono essere verificate e registrate in modo trasparente.

IPFS (InterPlanetary File System): IPFS è un sistema di archiviazione distribuito che utilizza un’architettura peer-to-peer per archiviare e recuperare file.

Holochain: Holochain è una tecnologia di database distribuito che consente di creare applicazioni decentralizzate (DApps) in modo sicuro e scalabile.

Quali vantaggi?

L’utilizzo di cloud decentralizzati può offrire numerosi vantaggi, tra cui:

  1. Sicurezza: Grazie alla distribuzione dei dati, il cloud decentralizzato può essere più sicuro rispetto a un singolo server centrale, in quanto non vi è un unico punto di controllo.

  2. Privacy: Il cloud decentralizzato può garantire un maggiore livello di privacy dei dati, in quanto i dati sono distribuiti tra vari nodi della rete e non possono essere facilmente accessibili da terze parti.

  3. Scalabilità: Grazie alla distribuzione dei dati, il cloud decentralizzato può essere altamente scalabile e può gestire un elevato volume di dati.

  4. Decentralizzazione: Il cloud decentralizzato consente di superare il controllo centralizzato e di ridurre la dipendenza da un unico provider di servizi cloud.

Tuttavia, l’utilizzo di cloud decentralizzati presenta anche alcune sfide, come ad esempio la complessità della gestione di una rete distribuita, la necessità di garantire la sicurezza dei dati e la mancanza di standardizzazione delle tecnologie utilizzate.

Lo storage decentralizzato è un’applicazione della tecnologia blockchain per rafforzare la privacy e la sicurezza dei dati nel regno del cloud storage. Per molto tempo ormai, i provider di archiviazione cloud centralizzati come Amazon e Microsoft sono stati la scelta ideale per archiviare risme di dati online.

Sebbene tali soluzioni di archiviazione centralizzata offrano una facile accessibilità e vaste opzioni di archiviazione, presentano una serie di aspetti negativi, tra cui il rischio di prezzi monopolizzati, censura, modifiche alle politiche, attacchi informatici, perdita di dati e una serie di problemi di privacy. Quando la tecnologia blockchain ha iniziato a guadagnare importanza, qualcosa noto come “archiviazione cloud decentralizzata” è emersa come una valida alternativa all’archiviazione cloud centralizzata.

cloud-storage

I nodi

I nodi del cloud decentralizzato sono i computer o i server che partecipano alla rete. Essi sono responsabili di gestire, elaborare e archiviare i dati. A differenza del cloud centralizzato, in cui i dati sono archiviati su un singolo server, nel cloud decentralizzato i dati sono distribuiti tra i nodi della rete. Ciò significa che ogni nodo ha solo una parte dei dati e tutti i nodi lavorano insieme per fornire il servizio.

I nodi del cloud decentralizzato possono essere gestiti da utenti privati o da organizzazioni. Essi possono essere situati in diversi paesi o regioni e possono essere di proprietà di diverse entità. In un sistema decentralizzato, i nodi lavorano insieme per garantire la sicurezza e l’efficienza della rete. La rete stessa può essere organizzata in modo da garantire che i nodi siano equamente distribuiti e che i dati siano replicati su più nodi per garantire la ridondanza e la tolleranza ai guasti.

La gestione dei nodi del cloud decentralizzato può essere effettuata in modo completamente autonomo o può richiedere una certa forma di coordinamento tra i nodi stessi. Inoltre, i nodi possono essere incentivati a partecipare alla rete attraverso meccanismi di ricompensa, ad esempio la distribuzione di token o criptovalute in cambio del lavoro svolto.

Cloud decentralizzato per combattare i ransomware

L’utilizzo di un cloud decentralizzato può offrire alcuni vantaggi nella prevenzione e nella mitigazione degli attacchi ransomware, ma non è una soluzione completa in sé stessa. Tuttavia, può contribuire a ridurre alcuni rischi associati agli attacchi di ransomware. Ecco come un cloud decentralizzato può aiutare nella lotta contro il ransomware:

Distribuzione dei dati: Un cloud decentralizzato distribuisce i dati su più nodi o server, riducendo il rischio che un attacco ransomware colpisca l’intero sistema. Se i dati sono distribuiti in diverse posizioni, l’impatto di un attacco su un’unica parte del cloud sarà limitato.

Controllo decentralizzato: In un’infrastruttura decentralizzata, ogni nodo può avere il proprio sistema di sicurezza e accesso ai dati. Ciò può limitare la propagazione di un attacco ransomware da un nodo all’intero sistema, consentendo un controllo più granulare e una minore esposizione.

Maggiore resilienza: La natura distribuita di un cloud decentralizzato può rendere più difficile per i criminali informatici compromettere l’intera infrastruttura. Anche se un nodo viene compromesso, gli altri nodi possono continuare a funzionare senza essere colpiti.

Possibilità di versionamento e backup distribuiti: Alcune soluzioni di cloud decentralizzato consentono la distribuzione di copie dei dati su più nodi. Ciò può facilitare la creazione di versioni di backup distribuite che possono essere utilizzate per ripristinare i dati in caso di attacco ransomware.

Dati immutabili e crittografia

La tecnologia dei dati immutabili garantisce che una volta che un dato viene registrato o immagazzinato, non può essere modificato o cancellato in futuro. Questo previene la manipolazione indesiderata dei dati, incluso l’intervento da parte di ransomware che cercano di crittografare o danneggiare i dati. Blockchain è un esempio noto di tecnologia che offre dati immutabili.

Crittografia: L’utilizzo di crittografia per proteggere i dati archiviati o trasmessi può aumentare significativamente la sicurezza. La crittografia può essere applicata in vari modi, inclusi protocolli di crittografia forte per i dati memorizzati e durante il trasferimento dei dati, fornendo un livello aggiuntivo di protezione contro l’accesso non autorizzato.

Backup e ridondanza dei dati: Un cloud decentralizzato potrebbe consentire la creazione di copie di backup dei dati su nodi multipli, garantendo la ridondanza e facilitando il ripristino in caso di perdita o danneggiamento dei dati a causa di un attacco.

Accesso e controllo granulare: Un’infrastruttura decentralizzata può consentire un controllo granulare sull’accesso ai dati, fornendo autorizzazioni e permessi specifici per garantire che solo gli utenti autorizzati possano accedere ai dati sensibili.