Tu sei qui:

Ransomware: cosa sono e come rimuoverlo

I ransomware sono virus informatici che rendono inaccessibili i file dei computer infettati e chiedono il pagamento di un riscatto per ripristinarli.

Il ransomware è un tipo di malware dannoso progettato per bloccare l’accesso a un sistema o crittografare i file dell’utente fino a quando non viene pagato un riscatto. Questo tipo di attacco informatico è diventato sempre più diffuso negli ultimi anni e rappresenta una seria minaccia per individui, aziende e istituzioni, inclusi gli ospedali e le istituzioni sanitarie.

Funzionamento del virus:

  1. Infezione: può penetrare nei sistemi informatici attraverso vari vettori, come allegati di email dannosi, link dannosi, siti web compromessi o attraverso vulnerabilità presenti nei software.

  2. Crittografia o blocco dell’accesso: Una volta installato, il virus crittografa i file o blocca l’accesso al sistema dell’utente, rendendoli inaccessibili. Di solito, compare un messaggio che richiede un pagamento (tipicamente in criptovaluta) in cambio della chiave per sbloccare i file o ripristinare l’accesso.

  3. Richiesta di riscatto: Gli autori richiedono il pagamento di un riscatto in cambio della promessa di fornire la chiave o lo strumento necessario per ripristinare i file o l’accesso al sistema.

Rischi associati:

  1. Interruzione delle operazioni: Un attacco di ransomware può interrompere le operazioni critiche degli ospedali, compromettendo la capacità di fornire cure ai pazienti e causando ritardi nei servizi medici.

  2. Rischio per la sicurezza dei pazienti: Se i sistemi informatici ospedalieri vengono colpiti, potrebbe esserci un rischio per la sicurezza dei pazienti, ad esempio se i dati medici critici diventano inaccessibili o compromessi.

  3. Violazione della privacy dei pazienti: La perdita o il furto dei dati sensibili dei pazienti a causa del ransomware potrebbe causare una violazione della privacy e della conformità normativa.

Come mitigare i rischi del ransomware:

  1. Backup regolari dei dati: Mantenere backup regolari dei dati critici è essenziale per ripristinare le informazioni in caso di attacco ransomware.

  2. Aggiornamenti e patching: Mantenere aggiornati i sistemi operativi e le applicazioni con le patch di sicurezza più recenti per ridurre le vulnerabilità.

  3. Formazione del personale: Educazione e formazione del personale ospedaliero per riconoscere e evitare potenziali attacchi di phishing o altri vettori di ransomware.

  4. Sicurezza informatica avanzata: Utilizzo di software antivirus/antimalware, firewall robusti e altre soluzioni di sicurezza avanzate per rilevare e prevenire attacchi ransomware.

  5. Pianificazione di risposta agli incidenti: Creare e testare piani di risposta agli incidenti per reagire prontamente in caso di attacco ransomware, minimizzando il danno e ripristinando rapidamente le operazioni critiche.

Ransomware