Tu sei qui:

L'intelligenza artificiale nella gestione della supply chain

Logirobotix promuove l'intelligenza artificiale nella supply chain

L’integrazione dell’intelligenza artificiale (IA) nella gestione della supply chain è diventata sempre più diffusa. Le industrie riconoscono sempre più la resilienza e la preparazione che i primi adottatori di IA dimostrano, posizionandosi in modo favorevole per l’inevitabile integrazione dell’intelligenza artificiale nel futuro della gestione della supply chain.

La gestione della supply chain intreccia trasporto, produzione, acquisizione, marketing, vendite e vari altri aspetti. Le aziende sfruttano la gestione della supply chain per formulare piani integrati, bilanciando efficacemente i compromessi tra le diverse attività per ottimizzare i guadagni. Tuttavia, la gestione delle catene di fornitura può diventare rapidamente un compito opprimente senza un’assistenza esterna.

L’IA, come strumento per la gestione della catena di fornitura, sta consentendo alle aziende di orientarsi e navigare nella crescente complessità delle catene di fornitura sia globali che locali. In questo blog post, approfondiamo i molteplici modi in cui l’IA può essere sfruttata, mettiamo in evidenza le aziende che sono all’avanguardia nel suo utilizzo efficace ed esploriamo cinque strategie chiave che individui e organizzazioni stanno impiegando per sfruttare l’intelligenza artificiale per una gestione più abile della supply chain.

Come si può utilizzare l'IA nel processo della catena di fornitura?

Utilizzando l’enorme quantità di dati generati dalle operazioni aziendali, un’organizzazione è in grado di utilizzare soluzioni abilitate all’IA e team di data scientist per trasformare le operazioni della supply chain, tra cui l’implementazione dell’automazione di fabbrica, un maggiore controllo della qualità, una previsione più accurata della domanda, la manutenzione predittiva e una miriade di altre innovazioni.

Le soluzioni basate sull’IA sono diventate più accessibili, offrendo alle aziende gli strumenti per raggiungere livelli di performance nella gestione della supply chain senza precedenti. Le implementazioni di successo dell’IA hanno portato a una riduzione del 15% dei costi logistici, a una diminuzione del 35% dei livelli di inventario e a un impressionante miglioramento del 65% dei livelli di servizio rispetto a chi non le adotta.

L’integrazione dell’IA nel processo della supply chain non è solo un progresso tecnologico, ma un imperativo strategico che consente alle organizzazioni di navigare nelle complessità delle moderne supply chain con precisione, efficienza e vantaggio competitivo.

Secondo diversi studi, l’intelligenza artificiale può fornire alla catena di approvvigionamento e alle operazioni logistiche un valore senza precedenti, come già detto. Le aziende di tutto il mondo stanno iniziando a privilegiare l’IA per il miglioramento e la gestione della supply chain.

Sia che stiano cercando di utilizzare l’IA per ridurre i costi eliminando le ridondanze e i rischi delle operazioni, sia che stiano cercando di mitigare i rischi inutili, di migliorare le previsioni della catena di approvvigionamento, di consegnare i prodotti in modo più rapido ed efficiente o di rivitalizzare le strategie di assistenza ai clienti, l’IA sta diventando fondamentale per la gestione della catena di approvvigionamento.

In particolare, l’IA sta facendo passi da gigante nella creazione di modelli di previsione della domanda, nell’aumento della trasparenza end-to-end, nell’integrazione dei piani aziendali, nella generazione di modelli dinamici di ottimizzazione aziendale e, naturalmente, nel miglioramento dell’automazione dei flussi fisici.

Modelli di previsione della domanda

Nell’intricato mondo della gestione della supply chain, il mantenimento di livelli ottimali di scorte è fondamentale per evitare crisi di esaurimento o eccedenze di magazzino. Gli algoritmi di intelligenza artificiale, sfruttando i dati storici, le tendenze di mercato e i fattori esterni, svolgono un ruolo fondamentale nel prevedere con precisione la domanda futura. Questo approccio proattivo consente alle aziende di affrontare rapidamente le sfide legate alle scorte, garantendo una catena di approvvigionamento reattiva e in linea con le esigenze fluttuanti dei consumatori.

Ad esempio, i programmi di intelligenza artificiale eccellono nell’anticipare i cicli di vita dei prodotti, nel segnalare potenziali cali e nello strategizzare i cicli di fine vita sui canali di vendita. Passando senza problemi a modelli per i prodotti emergenti, le aziende possono estendere il ciclo di vita delle loro offerte, dimostrando l’impatto trasformativo dell’IA sulla previsione della domanda.

Trasparenza

Le previsioni attuali per le catene di fornitura a livello globale sono complicate, nella migliore delle ipotesi. Per i produttori è più che mai fondamentale avere una visibilità totale dell’intera catena di fornitura. I produttori devono vedere a colpo d’occhio come i loro prodotti vengono assemblati, quanto viene prodotto e quanto viene spedito.

I sistemi basati sull’intelligenza artificiale offrono una visione in tempo reale dell’intera catena di fornitura, migliorando la trasparenza e consentendo di reagire rapidamente alle interruzioni. Questa maggiore visibilità aiuta a individuare i colli di bottiglia e le inefficienze, favorendo una supply chain più agile e reattiva. L’intelligenza artificiale per la gestione della supply chain è in grado di fare tutto questo, non solo utilizzando i dati storici, ma anche raccogliendo e comprendendo i dati in tempo reale su più livelli della supply chain.

Pianificazione aziendale integrata

I responsabili della supply chain faticano a ottimizzare completamente la catena di approvvigionamento perché non sono in grado di vedere in tempo reale, di rilevare le variazioni nei portafogli di prodotti ampliati, di comprendere i cambiamenti nelle tendenze della domanda dei consumatori o di rimanere aggiornati su eventi imprevisti come le chiusure delle fabbriche e i problemi di trasporto.

Ad esempio, gli algoritmi di intelligenza artificiale possono ottimizzare i percorsi di trasporto, minimizzando i costi e riducendo l’impatto ambientale. Questo non solo migliora l’efficienza dei processi di consegna, ma contribuisce anche a pratiche di supply chain sostenibili ed eco-compatibili.

Ottimizzazione della pianificazione

L’abilità dell’intelligenza artificiale non si limita all’integrazione dei piani aziendali tra le aziende, ma si estende alla generazione di previsioni e raccomandazioni cognitive per la pianificazione della supply chain. Questa innovazione consente alle aziende di risparmiare tempo prezioso, evitando i contorti modelli di business manuali e riducendo al minimo gli errori nel processo di pianificazione. Il software per la supply chain integrato con l’intelligenza artificiale ingrandisce i fattori cruciali, ottimizzando i processi e aiutando i produttori a valutare gli scenari in termini di tempo, costi e ricavi.

Automazione del flusso

L’intelligenza artificiale garantisce la strutturazione e l’archiviazione accurata delle distinte dei materiali e dei dati degli ordini di acquisto. Questo non solo facilita le previsioni in tempo reale, ma consente anche agli operatori sul campo di disporre di informazioni basate sui dati per mantenere livelli di inventario ottimali. I programmi avanzati di intelligenza artificiale, sfruttando la visione artificiale e i sensori fisici, monitorano e modificano i processi della supply chain, mantenendo un foglio di inventario accurato in tempo reale.

Facendo un ulteriore passo avanti nell’automazione, i sistemi di intelligenza artificiale sono in grado di riconoscere la necessità di rifornimento monitorando la disponibilità dei prodotti sugli scaffali dei negozi, incrociando i livelli di inventario e rispondendo all’elevata domanda. Questo riduce la necessità di frequenti conteggi manuali delle scorte. Ad esempio, monitorando i prodotti sugli scaffali dei negozi e incrociando le scorte rimanenti e la domanda attuale del prodotto, per riordinare attivamente le scorte se la domanda è elevata e le scorte sono quasi esaurite.